960 km / 38 giorni a piedi

La Vía de la Plata

Il lungo cammino delle frecce gialle

La Via de la Plata è una delle vie più lunghe per raggiungere Santiago de Compostela, ma anche una delle più caricate della storia. Per superare la sfida è necessario passare attraverso 38 tappe in totale: 27 appartengono alla Via de la Plata e le ultime 11 tappe appartengo al Cammino Francese. In questa guida ti forniamo le chiavi per organizzare il tuo Cammino di Santiago.

Devi sapere che, per fare il Camino de Santiago, non sei obbligato a fare l'intero percorso. Puoi scegliere qualsiasi punto intermedio da avviare e fare le tappe e i chilometri che vuoi. Se viaggi almeno 100 km a piedi o 200 km in bicicletta, puoi ricevere la Compostela al tuo arrivo a Santiago.


Foto: Plaza de España, Sevilla

Vuoi fare il Cammino?

Organizza il tuo viaggio con un'agenzia specializzata. Lasciaci i tuoi dati e ti invieremo informazione senza impegno.


Trasmetteremo i tuoi dati a Pilgrim Travel S.L., chi gestirà la tua richiesta. Per esercitare i tuoi diritti, consulta la politica sulla privacy. Dati raccolti da Premium Leads S.L.

La Vía de la Plata

960 km / 38 giorni a piedi / 16 giorni in bici

 

Il Cammino de la Plata o Via de la Plata è uno dei percorsi più lunghi del Cammino di Santiago. È necessario passare attraverso 38 tappe attraverso la storica Via de la Plata, creata dai Romani alla fine del I secolo per raggiungere la Galizia.

La Via de la Plata ti offre l'opportunità di percorrere la Penisola da sud a nord, passando attraverso alcuni dei luoghi più belli della Spagna. Città come Siviglia, Zafra, Mérida, Cáceres, Salamanca e Zamora sono alcune delle città che visiterai questa meravigliosa rotta.

La Via de la Plata segue la strada che seguiva la storica strada romana che collegava Mérida con Astorga. Dato che attraversava buona parte della Spagna, da sud a nord , non sorprende che i pellegrini lo usassero per arrivare a Santiago. Nel senso storico del termine, la Via de la Plata inizia a Mérida, anche se in seguito fu estesa a Siviglia, dopo la cristianizzazione dei territori mozarabici

camino francés

Caratteristiche del Camino de la Plata

Il Cammino de la Plata o Vía de la Plata inizia a Siviglia e termina a Santiago. Dato che attraversa il territorio nazionale da sud a nord, non sorprende che sia la strada più lunga per arrivare Compostela. I suoi 960 km sono divisi in 38 tappe a piedi e 16 in bicicletta. La sua tappa più breve, la nona, è di 16 km. Quella più lunga ha 38,6 km. La maggior parte delle tappe sono lunghe, oltre i 30 km. Se hai abbastaza giorni liberi, puoi dividere quasi tutte le tappe lunghe in due parti. Tuttavia, questo aggiunge giorni extra a un viaggio abbastanza lungo.

La Via de la Plata è caratterizzata da un'adeguata segnaletica. Troverai le famose frecce gialle senza problemi, quindi la circolazione è confortevole ed è molto improbabile che tu possa deviare.

Un'altra delle caratteristiche più importanti di questo percorso sono le sue temperature. Come sai, le temperature nel sud di Spagna sono estreme in estate. Devi tenere presente che la rotta passa attraverso tappe senza ombra, piatte e dure. Se hai intenzione di percorrere questo itinerario, ti consigliamo di essere preparato se viaggi d'estate. Dovresti sempre tenere in considerazione l'idratazione e la protezione solare.

Caceres

Merida

Salamanca

Zamora

Le tappe della Via de la Plata

Il Camino de la Plata è composto da 38 tappe, 27 delle quali appartengono proprio a questa rotta e le altre 11 appartengono al Cammino Francese. Il percorso di entrambi si unisce ad Astorga. Ti spieghiamo brevemente ogni tapa, perché tu sappi cosi ti aspetta ogni giorno.

Tappa 1
Sevilla - Guillena (22,8 km)

Questa tappa è caratterizzata dall'essere piatta e piacevole, non solo per non avere ostacoli, ma per la bellezza delle sue località. Iniziare il percorso in una delle città più belle della Spagna ti servirà da ispirazione e ti farà vivere l'esperienza come non avresti mai immaginato. Prima di partire, scopri la bellezza di Siviglia e divertiti con le sue prelibatezze. I luoghi di interesse non finiscono a Hispalis (Siviglia), ma puoi continuare a goderti qualche città come Santiponce o Guillena, alla fine della tappa.

Tappa 2
Guillena - Castilblanco de los Arroyos (18,2 km)

Questa fase non comporta ostacoli o pendenze. Inoltre, è piuttosto breve, quindi è un buon inizio al tuo Cammino. Approfitta di questo tipo di tappa per goderti i paesaggi e la gastronomia unica: gazpacho, salmorejo, migas, torte all'olio, tortas sobás... Ci sono una migliaia di prelibatezze che puoi assaggiare su questo percorso.

Tappa 3
Castilblanco de los Arroyos - Almadén de la Plata (28,8 km)

Questa zona ha ampi pascoli (dehesas) e campi dedicati al bestiame. Attraverserai città affascinanti, incluso il Parco Naturale di Berrocales. Data la sua grande qualità, ti consigliamo di provare le carni iberiche, se puoi e se hai l'occasione.

Tappa 4
Almadén de la Plata - Monesterio (34,4 km)

Qui inizia la fase che attraversa l'Estremadura, e devi laciare indietro la bella comunità dell'Andalusia. È una tappa lunga, di quasi 35 chilometri, in cui attraverserai le zone di pascoli e di campi agricoli e di bestiame. Alla fine della taà c'è una salita. Prepara bene le tue forze: la carne suina è la specialità della zona in cui ti trovi.

Tappa 5
Monesterio - Fuente de Cantos (21,2 km)

In questa tappa c'è una discesa fino a raggiungere il torrente Bodión. Anche se la presenza di acqua ammorbidisce le temperature, non rilassarti: l'idratazione e la protezione dal sole sono sempre da considerare. Questa fase, come tante lungo questo cammino, ha percorsi lunghi senza ombra e temperature estreme.

Tappa 6
Fuente de Cantos - Zafra (24,6 km)

In questa fase non troverai pendenze ripide. Corre tra i torrenti, quindi il paesaggio è piacevole e naturale e le temperature si raffreddano grazie all'umidità. All'arrivo, avrai l'opportunità di vedere Zafra, una città dell'Estremadura che vale la pena scoprire.

Tappa 7
Zafra - Villafranca de los Barros (19,2 km)

Questa tappa è semplice: è breve, con meno di 20 km e non ha inclinazioni né ostacoli. Il luogo di arrivo è Villafranca de los Barros, un affascinante minucipio popolarmente conosciuto come la città della musica. Quando girovagerai per questo posto avrai sicuramente l'opportunità di ascoltare la musica nelle sue strade mentre ti godi la bellezza della sua architettura.

Dato che la tappa è breve, puo continuare per altri 17 km fino ad Almendralejo. È un prolungo piatto e basso, puoi percorrerli o puoi fermarti a riposare e visitare Villafranca de los Barros e lasciare Almendralejo per il giorno successivo.

Tappa 8
Villafranca de los Barros - Torremejía (27 km)

Oggi andrai ad Almendralejo, dove ti consigliamo di visitare la Chiesa del Cuore di Maria e il Convento di Santa Clara. Questa fase è lunga. Tuttavia è piatta e senza ostacoli, quindi non presenta difficoltà.

Tappa 9
Torremejía - Mérida (16 km)

In questa tappa apprezzerai la storia della zona, ricca di resti architettonici dell'Impero Romano. Non esitate a visitare i numerosi monumenti di Mérida: il Teatro Romano, l'Anfiteatro e il Tempio di Diana, tra gli altri. Dato che si tratta di una tappa breve, ti consigliamo di prendere tempo per visitare questa città, dichiarata Patrimonio dell'Umanità.

Tappa 10
Mérida - Alcuéscar (36,4 km)

Dopo aver utilizzato la fase precedente per riposare, adesso avrai un percorso più lungo di oltre 35 km. Attraverserai il Parco Naturale di Cornalvo e visiterai numerosi siti archeologici romani, come il bacino di Proserpina. In questa fase andrai da Badajoz a Cáceres, con la città di Alcuéscar come obiettivo finale. Sosta per visitare i suoi eremi e la Chiesa di Santa Lucia del Trampal.

Tappa 11
Alcuéscar - Cáceres (38,2 km)

L'undicesimo giorno presenta un altro lungo percorso, che puoi anche dividere in due parti. Puoi scegliere di passare la notte ad Aldea del Cano (dopo 15 km) o in Valdesalor (dopo 25 km). Se vuoi percorrere la tappa completa, passerai la notte a Cáceres dopo un'escursione di 38 km. Sebbene la tappa sia lunga, è piatta e piacevole. Se decidi di dividerla in due, non esitare a visitare la città di Cáceres.

Tappa 12
Cáceres - Embalse de Alcántara (33,4 km)

A seconda di dove ti sei fermato nella fase precedente, partirai da Cáceres o da Casar de Cáceres. Quando cambi il punto di partenza, cambia anche il punto di arrivo: puoi fermarti all'Embalse de Alcántara o a Cañaveral.

Tappa 13
Embalse de Alcántara - Grimaldo (20,9 km)

Questa tappa non è lunga come quelle precedenti. Il cammino ha un salita e una discesa, ma non sono troppo pronunciate o lunghe. Le strade sono un po' montuose e il terreno è terroso.

Tappa 14
Grimaldo - Carcaboso (30,8 km)

In questa tappa ti viene presentata l'opzione di passare lungo Riolobos o di evitarlo. La deviazione per Riolobos aggiunge chilometri a una tappa abbastanza lungo. È anche facoltativo passare attraverso Galisteo. Comunque, se lo eviti, non vedrai le sue mura storiche. Ti consigliamo di scegliere in base alla forza con cui raggiungi questa fase e in base all'interesse che hai nel visitare queste località. In ogni caso, la fine di questa fase è a Carcaboso.

Tappa 15
Carcaboso - Aldeanueva del Camino (38,6 km)

Questa lunga tappa è anche divisibile in due parti. Qui avrai la possibilità di attraversare l'arco romano di Cáparra, famoso per il suo valore storico e il suo buono stato di conservazione.

Tappa 16
Aldeanueva del Camino - La Calzada de Béjar (22,2 km)

Questa fase è la fine del cammino lungo la Comunità di Extremadura. La città di Puerto de Béjar sarà la prima tappa nel territorio castigliano-leonese. Da lì proseguirai fino a fermarti per passare la notte a La Calzada de Béjar. Questa tappa ha una leggera salita a Puerto de Béjar, quindi scende.

Tappa 17
La Calzada de Béjar - Fuenterroble de Salvatierra (20,2 km)

Dopo così tante lunghe tappe, le tappe di 20 km sono l'occasione per riposare e apprezzare il paesaggio e i luoghi che visiti. Ti consigliamo di prenderti il tempo ad apprezzare la cucina di Castilla e León. In questa fase troverai facilmente diversi servizi.

Tappa 18
Fuenterroble de Salvatierra - San Pedro de Rozados (28,6 km)

Questo stadio è caratterizzato dalla sua salita verso il Pico de la Dueña, che si trova a quasi 1.200 metri sul livello del mare. Anche se la salita non è così pronunciata, il punto di partenza è già a più di 900 m sul livello del mare. Poi scendi al torrente Mendigos, anche se puoi fare una deviazione che attraversa Pedrosillo de los Aires e Monterrubio de la Sierra.

Tappa 19
San Pedro de Rozados - Salamanca (23 km)

Questa fase attraversa aree naturali: foreste e pascoli per la maggior parte. Mentre cammini, inizierai a vedere la città di Salamanca in lontananza. Una bellissima visione che rende il Camino molto più sopportabile. Questa breve tappa ci permette di visitare Salamanca con tranquillità. Ti consigliamo di dedicare tempo a questa città, sia per percorrere le sue strade che per assaggiare la sua gastronomia. Particolarmente degni di nota sono la Plaza Mayor, la Cattedrale Vecchia e la Nuova Cattedrale, il Convento di San Esteban, la Casa de las Conchas, La Clerecía, ecc.

Tappa 20
Salamanca - El Cubo de la Tierra del Vino (36,4 km)

Ti consigliamo di ottenere forniture prima di iniziare questa fase, poiché è lunga e non ha troppi servizi nei punti intermedi. Questa è pure una lunga tappa, una costante su questo cammino a Santiago. Questo percorso è piatto e corre vicino all'autostrada, praticamente parallelo all'N-630. L'obiettivo finale di questo stage è El Cubo de la Tierra del Vino. Come curiosità, il gentilizio di questa località è "cubinos" e "cubinas".

Tappa 21
El Cubo de la Tierra del Vino - Zamora (31,8 km)

Da questa città vinicola devi trasferirti a Zamora, durante una tappa lunga e in declino. Zamora è una di quelle città che meritano una visita più dedicata. Puoi visitare il suo castello, la sua cattedrale, il Palazzo del Cordón e molti altri punti di interesse nelle sue strade, come la Plaza de Viriato e la Plaza Mayor. Vale anche la pena assaggiare le loro specialità: i loro prodotti con denominazione di origine, come formaggi e vini, e i suoi piatti tipici.

Tappa 22
Zamora - Montamarta (18,6 km)

Questa zona è conosciuta come la terra del pane, a causa della qualità e dell'abbondanza di campi di cereali. È una fase breve e retta, dove ti potrai rilassare senza pensare a deviazioni o lunghi chilometri. Degusta i suoi dolci tipici: aceitadas, rebojos, mantecadas, orejas, bollos... tutti fatti a base di farina di grano, prosiblemente dai campi che stai vedendo mentre cammini.

Tappa 23
Montamarta - Granja de Moreruela (22,9 km)

Questa è una tappa piatta e piacevole. Passerai attraverso il bacino di Ricobayo. In questa sezione ci sono due piccole scorciatoie: se non si vuole passare attraverso Fontanillas de Castro o Riego del Camino, si può accorciare il percorso e fermarsi direttamente a Granja de Moreruela. Le rovine del suo monastero sono alcuni dei monumenti interessanti che puoi vedere qui.

In questa fase, la strada si biforca: si può scegliere di seguire il percorso originale della Via de la Plata o deviare e proseguire lungo il Cammino Francese o Sanabrese.

Tappa 24
Granja de Moreruela - Benavente (27,2 km)

Questa è un'altra fase breve e tranquilla, senza grandi ostacoli. Inoltre, qui avrai accesso ai servizi se ne hai bisogno (ristoranti, alloggio, farmacie, ecc.). Quindi la tappa è confortevole in ogni modo. Il percorso continua a passare accanto la N-630, dopo si gira verso Benavente alla fine della sezione. A Benavente è possibile visitare i suoi numerosi punti di interesse: la Chiesa di Santa María del Azogue, la Chiesa di San Juan del Mercado, l'Ospedale dei Pellegrini di Pietà, la Torre del Caracol o il Castillo de la Mota, i Giardini della Mota, i Giardini de la Rosaleda.

Tappa 25
Benavente - Alija del Infantado (21,9 km)

Questa è una breve tappa, che scorre quasi interamente su asfalto. Attraverserai città come Villabrázaro, Maire de Castroponce e Puente de la Vizana. Non ci sono troppi servizi lungo il percorso, ma la tappa è breve, quindi non dovrebbe essere un problema.

Tappa 26
Alija del Infantado - La Bañeza (22,1 km)

Continuiamo il percorso lungo il fiume Jamuz. Questa è una breve tappa, con superfici di terra che non ostacolano il cammino. Attraverserai campi agricoli e floreali.

Tappa 27
La Bañeza - Astorga (24,5 km)

In questa fase troverai delle irregolarità, ma non ti impedirano di andare avanti ad un buon ritmo. Lasciamo il fiume per avanzare quasi parallelo all'A-6. Dal ponte romano di Valimbre si apre la possibilità di continuare verso l'ovest o l'est verso Celada de la Vega. Le due rotte sono ugualmente lunghe.

Quando sei arrivato ad Astorga, visita il Palazzo Episcopale, la Cattedrale di Santa Maria, il Muro Medievale, la Chiesa di San Francisco o la Porta Romana. Da questo punto, la Via de la Plata si fonde con la fine del Cammino Francese. Troverai nuovi pellegrini sul Camino, provenienti dal Cammino Francese. In particolare, questa fase 27 corrisponde alla fase 23 del Cammino Francese.

Tappa 28
Astorga - Foncebadón (25,8 km)

Sei entrato nell'area una volta chiamata il Paese dei Maragatos. Adesso comincierai a lasciare indietro le zone piatte e inizierai a scalare le montagne di Leon. Il paesaggio cambia anche a poco a poco, riempiendosi di tonalità verdi e climi più freschi. Assaggia il cocido maragato, una delle specialità più tipiche della zona.

Tappa 29
Foncebadón - Ponferrada (26,8 km)

Il passaggio da Foncebadón a Ponferrada è una discesa considerevole, da oltre 1.300 m sul livello del mare a meno di 300 m. Attraverserai città come Manjarín, El Acebo de San Miguel, Riego de Ambrós e Molinaseca. Una volta a Ponferrada, visita il Castello dei Templari, la Basilica de la Encina o la Torre dell'Orologio.

Tappa 30
Ponferrada - Vilafranca del Bierzo (24,2 km)

Attraverserai la regione di El Bierzo passando per Columbriados, Fuentesnuevas, Camponaraya e Cacabelos. Questa zona si trova in una buca, protetta da montagne, che gli conferiscono un microclima tranquillo. Assaggia la gastronomia del Bierzo: i suoi frutti e verdure e i suoi vini con la denominazione di origine.

Tappa 31
Villafranca del Bierzo - O Cebreiro (27,8 km)

Questa è la prima tappa che percorriamo in Galizia, raggiungendo O Cebreiro, la prima città galiziana sul percorso. Nella città di Las Herrerías (vicino al chilometro 20) comincerai a salire fino a raggiungere i 800 m di altezza di O Cebreiro. Dopo questo ripido pendio, ti piacerà sfruttare la vista di questo posto. In effetti, molti sostengono che questa è la tappa migliore: quella più bella del Camino, con un tocco di speciale emozione che ti invaderà al tuo arrivo in Galizia. Inoltre, ti consigliamo di assaggiare la gastronomia: i formaggi con denominazione di origine, le castagne o il porco celtico.

Tappa 32
O Cebreiro - Triacastela (20,8 km)

Siamo nella zona della Sierra de los Ancares. Sebbene sia una zona montuosa, non ci sono inclinazioni importanti, tranne la salita a Alto do Poio. È una tappa breve, quindi non ti faticherai. Gli alimenti tipici sono i dolci di Ancares e le castagne.

Tappa 33
Triacastela - Sarria (18,4 km)

Questa tappa coincide con la strada LU-633, quindi il terreno è facile sia per gli escursionisti che per i ciclisti. Dato che i veicoli circolano molto vicino, devi camminare con cautela.

Quando arriverai a Sarria ti troverai a soli 100 km da Santiago de Compostela. Quest'ultima tappa è molto popolare, poiché i 100 km sono la distanza minima per ottenere la Compostela. Anzi ci sono tanti pellegrini che iniziano il suo Cammino da qui. Ci sarà un ambiente animato e avrai l'opportunità di condividere la tua esperienza con i pellegrini provenienti da altre rotte.

Tappa 34
Sarria - Portomarín (22,2 km)

Questa è una tappa breve e facile da percorrere. L'ambiente animato che esiste (grazie ai pellegrini che arrivano degli altri cammini) la rende sopportabile e divertente. Anche se ci sono alcuni alti e bassi, non avrai grossi problemi per superarla.

Tappa 35
Portomarín - Palas de Rei (24,8 km)

Questa sezione attraversa molte aree di asfalto, con alcuni monumenti e punti di interesse da vedre, come i siti di Castromario, le chiese romaniche o l'incrocio di Os Lameiros. Ti consigliamo di assaggiare un buon pane di legno galiziano, il polpo á feira o il lacón con grelos, alcune delle specialità di questa zona.

Tappa 36
Palas de Rei - Arzúa (28,5 km)

Al tuo arrivo alla città di O Coto, avrai iniziato il tuo viaggio nella provincia di A Coruña, dopo lasciare Lugo. Passerai attraverso Melide, dove ti consigliamo di fermarti, almeno per assaggiare il polpo. Se hai tempo, visita anche il ponte medievale del fiume Furelos, la cappella di San Roque o la chiesa di Santa Maria di Melide.

Tappa 37
Arzúa - Pedrouzo (19,3 km)

Ti mancano solo due tappe di circa 20 km per arrivare a Santiago. Queste ultime due fasi hanno diverse possibilià. A seconda della voglia di raggiungere a Santiago e di come pensi di arrivarci, puoi scegliere di pernottare in luoghi diversi. Un'opzione molto comune è quella di riposare in O Pedrouzo in modo che la fase successiva sia di uguale lunghezza. Puoi anche scegliere di prolungare questo stadio, pernottando a Santa Irene o anche a Monte de Gozo. Questa seconda opzione rende l'ultima tappa molto breve, in modo che arriverai a Santiago la mattina e goderai di più la capitale della Galizia.

Qualunche cosa tu scelga, questa è una tappa facile e piatta e senza grandi ostacoli.

Tappa 38
Pedrouzo - Santiago de Compostela (19,4 km)

L'ultima tappa è breve, semplice e piena di emozioni. I pellegrini sono desiderosi di vedere la Plaza del Obradoiro e questo offre un ambiente senza paragone. È un ultimo percorso breve, soprattutto se hai deciso di prolungare la fase precedente.

Goditi ogni passo al massimo prima di vedere la Cattedrale di Santiago. Immergiti nella cultura galiziana a Compostela quando arrivi. Visita i suoi numerosi monumenti, cammina per le sue strade piene di storia, assaggia le sue prelibatezze gastronomiche e condividi la tua esperienza nella capitale dei pellegrini.



Ti serve un aiuto per organizzare il Cammino?

Se vuoi vivere l'esperienza del Camino de Santiago, ti aiuteremo a pianificare il tuo viaggio. Inviaci la tua richiesta senza impegno e ti contatteremo al più presto.

Trasmetteremo i tuoi dati a Pilgrim Travel S.L., chi gestirà la tua richiesta. Per esercitare i tuoi diritti, consulta la politica sulla privacy. Dati raccolti da Premium Leads S.L.

Scopri gli altri cammini

Il Cammino Francese è quello più popolare, ma ci sono tanti altri da percorrere.

» Cammino Francese 764 km / 33 giorni
» Cammino Portoghese 620 km / 25 giorni
» Cammino del Nord 824 km / 32 giorni
» Cammino Primitivo 313 km / 11 giorni
» Cammino Inglese 119 km / 6 giorni
» Vía de la Plata 960 km / 27 giorni
Utilizziamo i nostri cookie propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi. Se continui a navigare, consideriamo che accetti il suo utilizzo. Puoi avere maggiori informazioni qui.