620 km / 25 giorni a piedi

Il Cammino Portoghese (o Camino Portugués)

Il percorso che collega il Portogallo a Santiago de Compostela

Il Cammino Portoghese è un'importante strada che collega il Portogallo alla Spagna. Scopri tappa per tappa come è questo percorso, gli ostacoli che puoi trovare e il patrimonio culturale che puoi visitare.

Ricorda che per fare il Camino de Santiago non devi completare per tutto il percorso. Puoi scegliere qualsiasi punto intermedio e fare il numero di tappe o chilometri che vuoi. Se cammini per 100 km a piedi, riceverai la Compostela al tuo arrivo nella Cattedrale di Santiago.


Foto: Torre de Belém, Lisbona

Vuoi fare il Cammino?

Organizza il tuo viaggio con un'agenzia specializzata. Lasciaci i tuoi dati e ti invieremo informazione senza impegno.


Trasmetteremo i tuoi dati a Pilgrim Travel S.L., chi gestirà la tua richiesta. Per esercitare i tuoi diritti, consulta la politica sulla privacy. Dati raccolti da Premium Leads S.L.

Il Cammino Portoghese

620 km / 25 giorni a piedi / 5 giorni in bici

 

Il Cammino Portoghese è un percorso ideale per tutti coloro che vogliono vivere un'esperienza scoprendo la cultura portoghese e galiziana. Il punto di partenza è la capitale del Portogallo, Lisbona, fino a raggiungere la Galizia. Lungo la strada attraverserai molte città storiche e belle e aree rurali che non dimenticherai.

Se ti piace l'idea puoi dare un'occhiata alle informazioni sulle tappe, punti di interesse e le informazioni sul'alloggio attraverso il Cammnio Portoghese.

Il Cammino Portoghese è un percorso completamente diverso, perché in essa non troverete altezze complicate o irregolarità marcate, come nel Cammino Francese. Ma come i suoi fratelli strade, è anche ricca di storia antica e attraversa splendidi paesaggi naturali, boschi, borghi, ponti medievali, cruceiros, fiumi, "carballeiras" ... Storicamente suppone un importante percorso culturale e commerciale, e, come si vedrà quando si effettua il cammino, non solo la devozione, ma anche le relazioni sociali, economiche e culturali muovono i pellegrini in questo percorso.

camino portugués

Cammino Portoghese: tutto ciò che devi sapere

Stai pensando di fare il Cammino Portoghese? Vabbè, sei arrivato nel posto giusto, perché in questa pagina ti offriamo una guida dettagliata per realizzare il Cammino di Santiago attraverso il Cammino Portoghese.

Il Cammino Portoghese è la seconda strada più popolare sul Camino de Santiago, dopo il Cammino Francese. . E rimane davanti ad altri itinerari riconosciuti, come il Cammino del Nord, la Vía de la Plata o el Camino Primitivo.

Il Cammino Portoghese inizia da Lisbona, la capitale portoghese, e va da sud a nord città portoghesi e galiziane, tra cui Coimbra, Oporto, Ponte de Lima, Pontevedra, Caldas de Reis o Padrón. Ha una lunghezza di 620 km in totale e si compone di 25 tappe il cui percorso varia tra 13 e 34 km.

Quando il Cammino Portoghese entra in Galizia dosso due percorsi diversi, ma la rotta migliore è quella che parte da Tui, nella provincia di Pontevedra, e finisce a Santiago de Compostela. Questo percorso include poco più di 100 km che possono essere fatti comodamente in 5 o 6 giorni.

Santarem

Coimbra

Porto

Barcelos

Tappe del Cammino Portoghese

Se fai il Cammino Portoghese a piedi, puoi percorrere i 620 km totali in 25 tappe. Se scegli di fare il cammino in bici, le tappe saranno 5 in totale, partendo da Porto.

Tappa 1
Lisbona – Alhandra (28 km)

Stiamo per lasciare la capitale portoghese, Lisbona, la città della luce. Possiamo goderci la sua bellissima alba sul Tejo e poi iniziare a camminare verso Alhandra attraverso il Caminho do Tejo (Cammino del fiume Tajo), viaggio spirituale verso Fatima. Se avete tempo, è consigliabile trascorrere un giorno in più visitando Lisbona e assaggiando le meraviglie della cucina portoghese, come il brodo verde, i "feijoadas" oi famosi e deliziosi pasticcini di Belém o "natas".

Tappa 2
Alhandra – Azambuja (18 km)

Proseguiamo verso Azambuja, un paese separato da Alhandra da 18 km di una strada che faremo vicino ai binari del treno. In Azambuja c’è da vedere il Pelourinho de Manique do Intendente, che troverete nel paese omonimo, e la Chiesa dell'Assunzione. In questa tappa, se sei in stagione, puoi provare le deliziose anguille fritte, stufato d’anguille, il riso con lampreda o le "queijadinhas" come dessert.

Tappa 3
Azambuja – Santarém (23 Km)

Seguendo il cammino arriveremo, accompagnati dal corso del fiume Tajo, a Santarém, capitale del gotico in Portogallo. Le sue chiese meritano una visita rilassata, specialmente la Chiesa di Graça o la cattedrale. Da non perdere il Castello di Amourol, situato su un'isola nel mezzo del Tajo. E a proposito del Tajo, in queste terre puoi assaggiare il pesce del fiume e, di nuovo, anguille e lampreda di stagione. I vini portoghesi di questa zona sono piuttosto famosi e c'è una strada del vino riconosciuta.

Tappa 4
Santarém – Golegã (30 km)

Partiamo da Santarém, seguendo il corso del Tajo, passando per Pombalinho fino a Golegã, comune in cui si trova Azinhaga, città famosa per essere il posto della nascita del premio Nobel per la letteratura José Saramago. Golegã è anche famosa per la fiera dei cavalli, festeggiata nel mese di novembre. In questa tappa dovrai lasciare spazio nello zaino per ulteriori provviste prima di lasciare Santarém, perché non troverai troppe posti intermedie tra entrambe le città. Quando arrivi a Golegã puoi provare alcune delle loro famose zuppe o merluzzo alapardana, con cavoli e pane di brona.

Tappa 5
Golegã – Tomar (22 km)

Arriveremo, dopo 22 km di strada, a Tomar, ex sede dell'Ordine dei Templari e una città di grande fascino, ricca di storia e ricchezza artistica e culturale. Merita prendere un attimo per visitare il Convento di Cristo, una delle più importanti opere rinascimentali del Portogallo, o le vestigia del Tempio, come il castello del XII secolo. Ogni 4 anni all'inizio di luglio celebrano, inoltre, la Festa dos Tabuleiros, una delle feste più antiche del Portogallo che ha origine nelle celebrazioni del raccolto della dea romana Cerere.

Tappa 6
Tomar – Alvaiázere (32 km)

Ci avventuriamo in cammini millenari in questa tappa del Cammino Portoghese, e troveremo tracce di altre epoche, come il ponte con archi gotici di Peniche, che faceva parte di un modo molto antico di comunicazione tra le città di Tomar e Coimbra. A Tomar puoi visitare il Castello dei Templari o il Convento di Cristo, così come le altre chiese monumentali, e provare le migas de feijão oi feijões con salsa, concludendo il pasto con le famose fatias di Tomar.

Tappa 7
Alvaiázere – Rabaçal (33 km)

Proseguiamo lungo l'antica strada romana, fermandoci a metà strada ad Ansião, città famosa per il monumentale castello di Santiago da Guarda. Arrivando a Rabaçal, possiamo approfittare l'occasione per visitare la sua Villa Romana, scoperta negli anni '80 e con una magnifica serie di mosaici, o il castello di Germanelo. La città di Rabaçal è famosa anche per i suoi formaggi, e questa zona, il Região Centro de Portugal, offre anche alcuni dei suoi piatti, come le migas con morcela o la zuppa "à lavrador" o "feijão" verde.

Tappa 8
Rabaçal – Coímbra (32 km)

Se ci siamo arrivati a Rabaçal e siamo riusciti a riposare, possiamo percorrere 13 km fino a Cernache, punto intermedio, perché raggiungeremo Coimbra dopo aver camminato per altri 13 km. Prima di raggiungere questa bellissima città, Patrimonio dell'Umanità, possiamo fermarci all'antica città romana di Conímbriga, situata nella città di Condeixa a Velha. Dopo aver proseguito sulla strada, raggiungeremo la bellissima città di Coimbra, la vecchia capitale del Portogallo e sede di una delle più antiche università d'Europa, fondata nel 1290. La cattedrale e le chiese, i parchi e gli edifici universitari, così come le passeggiate lungo le sue rive dal fiume Mondego, meritano un soggiorno tranquillo. E per mangiare è consigliabile optare per i famosi arrosti, come ad esempio il bambino in len de forno o il leitão assado à moda da Bairrada. Dalla pole: un colpo di jeropiga, molto apprezzato dagli studenti, o un dolce riso e dolci di Coimbra.

Tappa 9
Coímbra – Mealhada (23,3 km)

Seguendo il corso del fiume Mondego arriveremo a Mealhada, sulle cui porte si trova una pietra miliare del I secolo, che indicava il miglio romano 12 della Via de Olissipo (Lisbona) a Cale (Vila Nova de Gaia). Un'altra vestigia millenaria che ci accompagna su questo percorso storico. E, se vuoi fermarti a metà strada, una destinazione perfetta è il Complesso Monumentale di Buçaco, un complesso architettonico, botanico e paesaggistico unico al centro del quale c'è il Palácio Real, ora trasformato in un hotel e considerato l'ultimo retaggio dei re del Portogallo.

Tappa 10
Mealhada – Águeda (25 km)

Seguendo l'autostrada IC2, attraverserai Aguim, Anadia e Avelas do Caminho per raggiungere Águeda. Il fiume di Águeda costituisce il più grande lago di tutta la penisola: la Pateira de Fermentelos. Ad Águeda puoi provare la carne di capra, montone, coniglio o leitão (maiale) arrosto con diversi contorni. Per dessert, il famoso pasticcio di Santa Águeda, a forma di seno femminile e ripieno di crema e frutta, ricorda il martirio di questa santa, Sant'Agata.

Tappa 11
Águeda – Albergaria A Velha (15,8 km)

Questa è una tappa di transizione che ti porterà ad Algergaria A Velha, nella regione di Aveiro. Qui è possibile visitare alcune icone del patrimonio, come i pelourinhos di Frossos e Açores, i mámoas do Taco o le loro chiese e cappelle. Se hai intenzione di fare il Camino nei mesi più caldi, ricorda di proteggerti dal sole, usando la protezione solare e riempiendo la tua mensa ogni volta che puoi. Nei paesini è possibile fermarsi per prendere provviste e assaggiare i piatti della regione.

Tappa 12
Albergaria A Velha – Oliveira de Azeméis (19,7 km)

Questa è un'altra tappa di transizione che attraversa la vecchia strada medievale per Albergaria A Nova, Bemposta. Dopo aver attraversato il ponte di Senhor da Pedra, raggiungerai Oliveira de Azeméis. In questo paesino vale la pena visitare il romantico Santuario e il Parco di Nossa Senhora de La Salette, monumento storico e naturale.

Tappa 13
Oliveira de Azeméis - Grijó (28,1 km)

Questo è un percorso più lungo. Qui c’è da vedere il Monastero di São Martinho de Cucujães, nel comune di Oliveira de Azeméis. Oliveira ha molti alberghi, offerte turistiche e una cucina unica. Alcuni esempi sono le patate São Miguel, un brodo di maiale marinato nel vino rosso e, per il dessert, i beijinhos de Azeméis o lo Zamacóis. Dopo aver lasciato alle spalle Azeméis, possiamo scegliere tra finire la tappa ad Arrifama, Lourosa o continuare a Grijó, la parrocchia di Vila Nova de Gaia, e vicino a Porto.

Tappa 14
Grijó – Porto (15,1 km)

Questa è una delle tappe più emblematiche del Cammino Portoghese. Arriverai a Porto, la seconda città più importante del Portogallo e una delle città più belle d'Europa, nominata Patrimonio dell'Umanità. Vale la pena di prendere il giorno dopo per perdersi nei suoi quartieri e vicoli, e scendere alla Ribeira, per vedere le chiatte del fiume Douro. Dall'altra parte del fiume c'è Gaia, con le sue cantine di vino Porto. Per il pranzo o la cena, puoi optare per una media tradizionale veloce come le francesinhas. Altri piatti tipici più elaborati sono le tripas à moda do Porto, i piatti di linguiça o di polpo. Per dessert puoi scegliere tra un bicchiere di vinho do Porto o qualsiasi dolce tipico.

In questa tappa puoi scegliere di seguire il tradizionale Cammino Portoghese o deviare alla strada costiera portoghese.

Tappa 15
Porto – Vilarinho (26,5 km)

Questa tappa è una delle più lunghe, quindi puoi camminarla fino alla fine o passare la notte in un punto intermedio, come Maia a 13 km da Porto.

Tappa 16
Vilarinho – Barcelos (27,3 km)

Si può camminare senza fretta tra Vilarinho e Barcelos, e infine raggiungere la città del famoso gallo e capitale dell'artigianato portoghese. Alcuni monumenti da non perdere: la Chiesa Matriz, il ponte medievale, il Paço dos Condes de Barcelos e la Torre di Porta Nova nella sua vecchia Tappa. Se vuoi comprare un souvenir, puoi passeggiare nel centro storico di Barcelos e prendere una statua di argilla o il famoso gallo di Barcelos, il simbolo della nazione portoghese.

Tappa 17
Barcelos – Ponte de Lima (34,5 km)

Sei vicino al confine con la Galizia. In questa tappa, inizierai a camminare verso Ponte de Lima. Questa città è conosciuta per essere la più antica del Portogallo - è stata fondata come città nel 1125. Si trova vicino al fiume Lima e ha un'interessante area monumentale medievale. Inoltre, è obbligatorio fermarsi e assaggiare la sua deliziosa cucina. Alcuni piatti includono lampreda (preparata in molti modi), riso sarrabulho o rojões de porco. Poiché si tratta di un percorso lungo, puoi dividerlo in due, trascorrendo la notte a Vitorino dos Piães, dove puoi visitare la sua chiesa o alcuni dei suoi numerosi forti.

Tappa 18
Ponte de Lima – Rubiães (17,4 km)

A questo punto dovresti fare una sosta intermedia a Rubiães, dal momento che Ponte de Lima e la città di confine di Valença do Minho sono separate da quasi 40 chilometri. Camminerai seguendo il fiume Labruja, circondato da montagne e foreste. L'unico problema in questa tappa è la scalata alla cima di A Portela Grande, la collina più alta sulla Via portoghese. Se vai in bici, probabilmente dovresti portarla da te sui tratti rocciosi. Oppure puoi prendere la strada M-552 per raggiungere la strada N-201. Anche le persone a mobilità ridotta possono prendere questa deviazione.

Tappa 19
Rubiães – Tui (19,1 km)

Se hai deciso di passare la notte a Rubiães, la tappa di oggi sarà breve e presenterà due nuove scelte. Puoi dormire nello splendido paesino di Valença do Minho, o attraversare il ponte sul fiume Miño, entrare in Galizia e passare la notte a Tui. Se rimani a Valença, devi visitare la sua fortezza sul fiume Miño e le chiese di Santa Maria dos Anjos e Santo Esteve. A Valença puoi anche assaggiare la cucina portoghese, che lascerai presto indietro. Alcuni piatti raccomandabili sono il "bacalhau de São Teotónio", il cabrito "à Sanfins", l'anho no forno o il brodo verde.

Tappa 20
Tui – O Porriño (13 Km)

Sei già in Galizia, sempre più vicino a Santiago. Questo è un itinerario con sentieri lisce e ben segnalati. Vale la pena fermarsi il tempo necessario nel paesino di Tui. Visita il suo vasto patrimonio culturale e assaggiate le prelibatezze della gastronomia della Galizia meridionale. Ora sei a 115 km da Santiago e la tua strada corre parallela al fiume Miño, per poi addentrarti in foreste e vigneti. Una parte importante di questo percorso continua sulla strada asfaltata, quindi devi camminare con cautela e prestare attenzione alla tua visibilità. Se lo desideri, puoi evitare la sezione non troppo piacevole, che attraversa l'area industriale di O Porriño.

Tappa 21
O Porriño – Redondela (16 Km)

Questo è un’altra tappa fluida, senza grandi differenze di livello. L'unica eccezione è l'area che collega l'Albergue de Mos con la cappella di Santiaguiño. Questa zona è famosa per i "chocos", un tipo di cefalopodi di alta qualità in queste acque. Puoi mangiare choco in molti modi, ma quelli più tradizionali sono con il riso, nel loro inchiostro o in una "empanada".

Tappa 22
Redondela – Pontevedra (19 Km)

Questa è una tappa breve, con piccole aree irregolari. Corre vicino alla bella Ría de Vigo. Vale la pena fermarsi a visitare i tesori del patrimonio di Rendondela, come il Castello di Soutomaior o il ponte romano di Pontesampaio. La cosa più ragionevole è finire la tappa a Pontevedra, perché la città ha un grande patrimonio storico. La sua città vecchia ha una grande atmosfera e qui puoi fare uno spuntino o uno drink. Non dimenticare di visitare il santuario della Virgen Peregrina, un simbolo della città e un monumento specificamente dedicato ai pellegrini. I prodotti tradizionali della città sono pesce, frutti di mare (soprattutto ostriche, cozze, vongole e "zamburiñas"). Per dessert, potrai trovare pasta sfoglia farcita con mandorle.

Tappa 23
Pontevedra – Caldas de Reis (19 Km)

Questo tratto di strada attraversa sentieri e villaggi, con il caratteristico aspetto rurale della campagna galiziana. La strada attraverserà diversi punti lungo una strada nazionale (la strada N-550, che collega Pontevedra e Santiago de Compostela) a zigzag attraverso campi e paesini verso Caldas. Questa città ha una storia millenaria e, come suggerisce il nome, è famosa per le sue numerose sorgenti termali. Prova l'empanada: con lampreda, telline, sarde o carne. Troverete autentiche prelibatezze lungo la via portoghese.

Tappa 24
Caldas de Reis – Padrón (17 Km)

In questa zona, cambierai la provincia di Pontevedra con A Coruña. Arriverai a Padrón, dove si trova l'attuale parrocchia di Iria Flavia. L'antica città romana aveva lo stesso nome e ha un grande porto. Secondo la leggenda, Iria Flavia era il posto in cui San Giacomo il Grande iniziò a predicare. Questo sarebbe anche il luogo dove i suoi discepoli (Teodoro e Atanasio) sbarcarono, navigando nella barca di pietra con i resti di Santiago (San Giacomo il Grande) da Gerusalemme. Sei molto vicino al traguardo. Inoltre, Padrón è anche il luogo di nascita della poetessa galiziana più internazionale: Rosalía de Castro. In questo villaggio puoi visitare la sua casa: Casa da Matanza. A Padrón, devi assaggiare i famosi peperoni, peperoni Padrón o Herbón, con "tortilla", "raxo" o solo i peperoni. Qualunque cosa scegli, hanno un sapore delizioso.

Tappa 25
Padrón – Santiago de Compostela (22 Km)

In questo ultimo passo, seguirai le orme di Teodoro e Atanasio, i discepoli di Giacomo il Maggiore. Raccolsero di nascosto i suoi resti e attraversarono il mare in una barca di pietra verso Iria Flavia. Secondo la leggenda, il vescovo Teodomiro scoprì i resti dell'apostolo e li portò a Compostela. Camminerai per lo stesso itinerario durante questa ultima tappa, attraversando villaggi e quartieri fino a raggiungere la capitale e la città più monumentale della Galizia: Santiago de Compostela.

Tappe del Cammino Portoghese della costa

Il Cammino Portoghese della costa inizia a Porto, percorre la costa atlantica e attraversa città come Póvoa de Varzim, Viana do Castelo, Caminha, A Guarda, Baiona, Vigo e Redondela. Qui, si unisce nuovamente al tradizionale Cammino Portoghese.

Per molti anni, la migliore scelta per entrare in Galizia è stata quella di deviare verso l'interno, passando per Tui e poi arrivando a Compostela. Tuttavia, ora puoi prendere una decisione quando arrivi al fiume Miño, che è proprio tra il Portogallo e la Galizia. Puoi scegliere tra il sentiero che percorre l'interno o il sentiero costiero. Se scegli il sentiero costiero, puoi entrare in Galizia in barca, portarlo a Caminha e sbarcare a A Guarda.

Il percorso prosegue parallelo all'Oceano Atlantico, attraverso i comuni costieri di Oia, Baiona e Nigrán. Raggiunge la più grande città della Galizia, Vigo. Da qui prosegue verso Redondela, ed è qui che si riuniscono nuovamente i pellegrini della tradizionale via portoghese e la via costiera portoghese.

Questa è una strada poco conosciuta, perché fino ad ora non era stata riconosciuta come rotta giacobana, sebbene sia storica come il tradizionale Cammino Portoghese. Consiste di 280 km, separando la città più grande del Portogallo settentrionale (Porto) da Santiago de Compostela. È diviso in 9 tappe che corrono molto vicino al mare.

Oltre ai suoi secoli di antichità e al suo flusso di pellegrini che camminavano dal Portogallo, il Cammino Portoghese della costa era anche una rotta per i pellegrini provenienti dall'estero che arrivarono nei porti portoghesi per intraprendere la marcia verso Santiago de Compostela.

Questo Cammino Costiere è anche conosciuto come il Cammino Monastico, a causa dei numerosi monasteri presenti. Uno di questi è il monastero di Santa María de Oia, costruito dall'ordine cistercense nel XXII secolo. È dichiarato un bene di interesse culturale all'inizio del XX secolo.

Ci sono 9 tappe a piedi, per un totale di 196 km, e in bici ci saranno 4 tappe (268 km)..

  • La tappa 1 (24,5 km) collega Porto con Labruge.
  • La tappa 2 (14 km) collega Labruge con Póvoa de Varzim
  • La tappa 3 (24,5 km) corre tra Póvoa de Varzim e Marinhas.
  • La tappa 4 (20,8 km) collega Marinhas a Viana do Castelo.
  • La tappa 5 (26,8 km) collega il bellissimo villaggio di pescatori di Viana do Castelo con Caminha.
  • La tappa 6 (23,5 km) inizia a Caminha e entra in Galizia attraverso Mougás.
  • La tappa 7 (16 km) collega Mougás a Ramallosa
  • La tappa 8 (22,6 km) corre tra Ramallosa e Vigo.
  • E la tappa 9 (16 km) si unisce a Vigo con Pontevedra, proseguendo da qui sul tradizionale Cammino Portoghese.

Come prepararsi per il Cammino Portoghese

Il bello di questo itinerario è che non devi impegnarti al massimo perché è un percorso relativamente comodo e facile. È una lunga strada, ma con un po 'di pianificazione e di tempo, puoi viaggiare serenamente godendo non solo di uno splendido scenario, ma anche della fantastica cucina portoghese e galiziana.

Inoltre, se decidi di percorrere l'intero viaggio da Lisbona, puoi visitare alcune delle più belle città del Patrimonio Mondiale del mondo ed esplorare una parte quasi sconosciuta del meraviglioso paese del Portogallo. E se scegli il Cammino Portoghese Costiere, l'offerta di specialità gastronomiche aumenta, specialmente a Rías Baixas, un autentico paradiso di sapori e colori.

Ricorda che puoi sempre adattarti al sentiero e percorrerlo in base alle tue esigenze e a come ti senti in ogni tappa. Prima di iniziare il Cammino, è consigliabile fare delle passeggiate per alcune settimane per verificare le condizioni fisiche e soprattutto per abituarsi alle scarpe che indosserai in quest’esperienza. I problemi più comuni sul Camino sono dolore al piede e mal di schiena, causato da zaini sovraccarichi.

L'aspetto importante del Camino Portugués (e di tutti gli altri percorsi) è quello di seguire il proprio ritmo e adattarsi alle proprie forze per raggiungere la fase finale. In questo modo potrai goderti le numerose attività culturali, gastronomiche, religiose e di svago presenti lungo il Cammino di Santiago.

Cosa portare nello zaino per il Cammino Portoghese

Prendi uno zaino comodo, anatomicamente adattato e con rinforzi nelle cinghie e cinghie di supporto nell'anca e nel torace. Dovrebbe avere una dimensione che puoi portare e dovrebbe essere impermeabile. Se non lo è, prendi una copertura impermeabile per indossarla. Durante il confezionamento, è importante mettere gli oggetti più pesanti (scarpe, pantaloni, vestiti caldi, libri), vicino alla parte posteriore e posizionare il sacco a pelo nella parte posteriore per attutire il cuscino. Distribuisci vestiti e oggetti nello zaino in modo equilibrato e cerca di non prendere nulla di superfluo. È consigliabile portare:

Abbigliamento

Conviene portare tre set di vestiti: in estate, pantaloncini e pantaloni lunghi. In inverno, vestiti appropriati per il clima rigido.

Indispensibili

Prodotti perl'igiene personale; un piccolo kit di pronto soccorso, con antiinfiammatori, cerotti e medicazioni per vesciche e piccole ferite; crema solare; lanterna; borraccia; un coltello svizzero; scarpe da trekking (già adattate al tuo piede) e altre scarpe comode per visitare le città.


Dove sigillare la credenziale del pellegrino sul Cammino Portoghese

La Compostela è solo un complemento della straordinaria esperienza di camminare sul Camino. Tuttavia, è anche un incredibile souvenir che dimostra che l'hai completato. Puoi raggiungere la Compostela solo se hai percorso almeno 100 km (200 km se hai viaggiato in bici). Per ottenerla, devi portare con te la credenziale del Pellegrino e farlo sigillare in stabilimenti in ogni fase. Se lo fai, la Compostela verrà emessa una volta arrivato a Santiago de Compostela.

Alcuni posti dov’è possibile ottenere o suggellare le credenziali del pellegrino lungo il Cammino Portoghese:

  • A Lisboa: Confraria do Apóstolo Santiago-Basílica dos Mártires (Rua Serpa, 10D)
  • A Oporto: Centro de Estudos Jacobeus. Caminhos Portugueses a Santiago de Compostela (Rua das Virtudes, 11)
  • En Braga: Espaço Jacobeus (Praça da Facultade de Filosofía, 16)
  • A Viana do Castelo: Asociação dos Amigos do Caminho de Santiago de Viana do Castelo (Rua General Luís do Rego, 149, Monserrate)
  • A Ponte de Lima: Caminho Portugués para Santiago de Compostela (Rua do Carrezido, 7)
  • A Valença do Minho: Paróquia de Sta. María dos Anjos
  • A Tui: Cofradía de Santiago de Tui e Baixo Miño – Iacobus (Amorim-Rotea, 4, Tomiño).
  • A Vigo: Cofradía de Santiago de Vigo, Parroquia de Santiago (calle García Barbón 29).
  • A Pontevedra: Cofradía del Apóstol Santiago de Pontevedra (Rúa Alta, 10)

Curiosità sul Cammino Portoghese

A Tui, troverai la cappella di Rebordán, con la Vergine del Cammino, un'immagine miracolosa scolpita in una pietra magica. Si dice che questa pietra, situata ora nella cappella, lascerebbe il suo posto originale, anche se i vicini l'avrebbero gettata ogni giorno nel fiume Miño.

Proseguendo verso nord, nel comune di Mos (vicino alla chiesa di Santiaguiño de Antas) scoprirai un'altra pietra miliare romano della VIa XIX, l'undicesimo capitolo, del II secolo che segnava 18.000 passi da Tui fino a questo luogo. Molti anni fa, quando le persone volevano portarlo a Pontevedra per tenerlo in un museo, i vicini si opposero perché pensavano che la pietra dava fertilità e buona fortuna.

Un po' più a nord, nel centro urbano di Arcade, il Camino vi condurrà attraverso un ponte medievale, Ponte Sampaio. Questo fu lo scenario di un'importante battaglia tra gli abitanti della città e le truppe napoleoniche. Su questo ponte c'era un rito, il "battesimo anticipato", con il quale il ventre di una donna incinta veniva unto con l'acqua del fiume per garantire una nascita senza problemi.

Prima di arrivare a Santiago, a Padrón, cogli l'occasione per fermarti alla Chiesa di Santiago, costruita sulla riva sinistra del fiume Sar per ordine del famoso Arcivescovo Gelmírez nel 1133. Sull'altare principale troverai il Pedrón: un dedicato Altare in pietra romana al dio Nettuno. Questo dio è stato reinterpretato come simbolo giacobino. Si dice che questa pietra fosse ormeggiata alla barca che trasportava i resti di Santiago (San Giacomo).

Ti serve un aiuto per organizzare il Cammino?

Se vuoi vivere l'esperienza del Camino de Santiago, ti aiuteremo a pianificare il tuo viaggio. Inviaci la tua richiesta senza impegno e ti contatteremo al più presto.

Trasmetteremo i tuoi dati a Pilgrim Travel S.L., chi gestirà la tua richiesta. Per esercitare i tuoi diritti, consulta la politica sulla privacy. Dati raccolti da Premium Leads S.L.

Scopri gli altri cammini

Il Cammino Francese è quello più popolare, ma ci sono tanti altri da percorrere.

» Cammino Francese 764 km / 33 giorni
» Cammino Portoghese 620 km / 25 giorni
» Cammino del Nord 824 km / 32 giorni
» Cammino Primitivo 313 km / 11 giorni
» Cammino Inglese 119 km / 6 giorni
» Vía de la Plata 960 km / 27 giorni
Utilizziamo i nostri cookie propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi. Se continui a navigare, consideriamo che accetti il suo utilizzo. Puoi avere maggiori informazioni qui.